Elvetismi – Specialità linguistiche

Dal 14 aprile al 21 luglio 2019  

helvetismes
Graphisme : onlab.ch

A colazione si mangia un birchermüesli oppure zwieback con la confittura; durante la pausa si mette un cremino nel caffè e lo si accompagna con un gipfeli. Anche al di là del röstigraben si pranza con spätzli e knöpfli, mentre nella Svizzera tedesca sono apprezzati Poulet, Zucchetti, Meringues e Marroni. La giornata si conclude con una spinata o una panaché.

Gli elvetismi, varianti tipicamente svizzere del tedesco, del francese e dell’italiano, testimoniano la diversità linguistica della Svizzera e l’influenza reciproca delle lingue nazionali. Una ricchezza che si riflette anche nella letteratura: Friedrich Dürrenmatt stesso ha impiegato numerosi elvetismi nelle sue opere e in alcune delle sue caricature.
 
Attraverso un concorso per eleggere gli elvetismi preferiti, un gioco e dei video di «spoken word», la mostra attraversa piacevolmente le Alpi e il röstigraben per promuovere la comprensione tra le diverse comunità linguistiche del Paese. La scenografia, ludica e partecipativa, è rivolta a un pubblico dai 9 ai 99 anni. Vi teniamo i pugni!

Una mostra itinerante del CDN organizzata in collaborazione con il Forum Helveticum e con il sostegno del Centre de dialectologie et d’étude du français régional dell’Università di Neuchâtel, del Forum del bilinguismo, dell’Osservatorio linguistico della Svizzera italiana e dell’associazione Schweizerischer Verein für die deutsche Sprache.

 
 

Informazioni complementari

Une exposition itinérante du CDN en collaboration avec le Forum Helveticum et avec le soutien du Centre de dialectologie et d’étude du français régional de l’Université de Neuchâtel, du Forum du bilinguisme, de l’Osservatorio linguistico della Svizzera italiana et du Schweizerischer Verein für die deutsche Sprache.

 
https://www.cdn.ch/content/cdn/it/home/ausstellungen/tutte-le-mostre/mostre-2019/helvetismes.html